Contatti...

No, non equivocate. I tre puntini non stanno per altrettante lettere omesse. Sono i classici puntini di sospensione, dicono imbarazzo. Imbarazzo nel raccontare qualcosa di me.

Mi pare, però, giusto che si sappia da dove vien fuori il sito nel quale vi siete imbattuti.

Io sono quello della foto qui a sinistra (scenario: Val Terzana e Cima di Vignone). Anzi, ero, dieci anni fa, nell'aprile del 2003. Avevo anche foto più recenti, ma mi sono andate perse. Da una quindicina d'anni coltivo la passione di consumare scarpe, camminando. Molto di quel che ho visto, ma anche ascoltato, pensato e letto è raccolto appunto in questo sito, frutto di pura passione. Come spesso accade quando di mezzo c'è la pura passione, vi si troveranno un sacco di imperfezioni ed errori. Chi li segnala avrà la mia gratitudine.

Per i più curiosi aggiungo che sono nato a Sondrio nel febbraio del 1962 (non era un mese bisestile), vivo ad Ardenno e sono felicemente sposato con Giusy, che mi ha dato (come si diceva una volta) due figli, Maria e Marco (cfr. le immagini qui sotto). Anche a loro va la mia gratitudine, per avermi lasciato coltivare una passione che richiede un'enorme quantità di tempo ed energie.

Così come mi hanno lasciato coltivare la passione della composizione, organistica, pianistica e per archi (se accendete le casse, potete ascoltare un mio brano; se volete trovare spartiti e registrazioni, potete visitate i siti http://deicasmusica.net23.net e http://deicasmusica.altervista.org), quella della registrazione (di qualità un po' così...) di concerti campanari (in questo caso la pagina di riferimento è www.paesidivaltellina.it/video.htm).

Professionalmente e non coltivo, infine, anche la Filosofia e le Scienze Umane. Ho voluto anche di questo lasciare traccia nel sito; altro trovate nel sito http://deicasdidattica.hostami.me. Se volete segnalare qualcosa o proporre materiali da inserire a vostro nome, scrivetemi all'indirizzo mail m.deicas@tin.it .

Grazie per il tempo che vorrete passare in compagnia della mia passione. E per quel po' di scarpe che magari vi indurrà a consumare.

Ah, chiedete cosa significa la frase latina "Super nivem dealbabor"? "Sarò più bianco della neve".

Massimo Dei Cas

 

 

 

Copyright © 2003 - 2017 Massimo Dei Cas Designed by David Kohout